TAKENOKO

Come si fa a non innamorasi del panda di TAKENOKO? E' troppo carino. E il gioco è bello ed interessante. Nonostante le immagini siano molto accattivanti per dei bambini (la grafica è curatissima), non è un gioco per piccoli, ma è un vero gioco da tavolo strategico, di piazzamento e di utilizzo di risorse.
Il gioco è ambientato alla corte imperiale giapponese, dove un sacro, grazioso ed affamato panda è stato donato dall'imperatore della Cina a quello del Giappone, come simbolo di pace. Del panda e dei giardini imperiali dove crescono i bambù si deve occupare un povero giardiniere.
Ad ogni giocatore durante la partita vengono man mano assegnati degli obiettivi diversi e vince chi riesce a raggiungere il maggior numero di obiettivi.
Si dovrà quindi scegliere quali obiettivi perseguire e in base a questi si dovranno piazzare le tessere-terreni, costruire i canali di irrigazione, seminare le piantine di bambù e aiutarne la crescita, muovere il panda e il giardiniere, utilizzare eventuali migliorie. E poi bisognerà adattarsi al cambiamento delle condizioni atmosferiche.
Insomma utilizzando sapientemente tutti gli elementi si cercherà di portare avanti le proprie coltivazioni e ostacolare quelle degli avversari (magari scatenando il panda affamato nei giardini degli altri).

Autore: Antoine Bauza
Editori: Matagot e Bombyx.

Durata: 45 minuti circa.
2-4 giocatori.
Da 8 anni in su.

Regolamento in italiano.

Prezzo: 35 euro